Stampa

Fondo per il sostegno all'accesso delle abitazioni in locazione - sportello - affitto (F.S.A.)

Postato in Servizio Socio Assistenziale

Cos'è
Come stabilito dalla Legge è stato istituito il Fondo Nazionale per l'erogazione di contributi integrativi al pagamento dei canoni di affitto regolarmente registrati. La Regione Lombardia, attuando le direttive legislative nazionali, ha istituito un Fondo Regionale che integri con fondi propri, i finanziamenti statali.

La Regione stabilisce inoltre specifici criteri per l'erogazione dei contributi.

Criteri di assegnazione
Il calcolo del contributo è basato sul principio che il canone di locazione a carico del nucleo familiare non deve superare un " affitto massimo sopportabile" , definito tenendo conto della composizione del nucleo stesso, della relativa situazione economica e dell'ammontare del canone di locazione annuo.

A chi rivolgersi e dove presentare la richiesta:
Le richieste di contributo possono essere presentate ai CAAF.
I Centri autorizzati di assistenza fiscale si occuperanno dell'accoglimento della domanda, mentre la fase della liquidazione del contributo sarà di competenza dei Comuni.
Di norma gli sportelli sono aperti negli ultimi tre mesi dell'anno.

Per ulteriori informazioni consulta il sito www.casa.regione.lombardia.it

Requisiti per presentare la domanda:
Possono presentare la domanda i titolari di contratto di locazione i cui nuclei familiari, alla data di presentazione della domanda, abbiano i seguenti requisiti:

1. il richiedente il contributo, deve avere la propria residenza in un Comune della Regione Lombardia;

2. il nucleo familiare deve permanere in locazione alla data di presentazione della domanda;

3. nessuno dei componenti il nucleo familiare, possiede un alloggio adeguato nella Provincia di residenza;

4. nessuno dei componenti deve aver ottenuto contributi pubblici per l'acquisto di un alloggio;

5. il contratto di locazione deve essere regolarmente registrato e relativo ad unità immobiliari non di lusso ( cat. Catastali A1, A8 ed A9, con superficie utile non superiore a 110 mq);

6. la situazione economica del nucleo familiare, viene definita tenendo conto del reddito complessivo dell'intero nucleo familiare e del relativo patrimonio mobiliare ed immobiliare con un meccanismo di calcolo basato sull'ISEE (cos'è l'ISEE) .

Sono esclusi dal contributo gli alloggi ALER e gli alloggi comunali, locati secondo la normativa regionale nonché gli alloggi concessi in godimento da parte di cooperative a proprietà indivisa.

Al fine di favorire gli utenti e per evitare inutili attese, i cittadini che faranno domanda di contributo devono preparare la documentazione relativa a:

  • Redditi dell'anno precedente (mod. cud,mod.730,mod. unico)
  • Spese mediche (solo per portatori di handicap o per il ricovero in case di riposo per anziani ulta sessantacinquenni)
  • Saldo c/c bancario e/o postale al 31 dicembre dell'anno precedente
  • Ricevute di pagamento dell'affitto e spese condominiali anno precedente
  • In caso di terreni e/o fabbricati portare la relativa documentazione (valore ai fini ICI)
  • Permesso di soggiorno valido almeno biennale o richiesta di rinnovo
  • Contratto di locazione regolarmente registrato
  • Fotocopia carta d'identità di chi presenta la domanda
  • Copia del codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare

Riferimenti normativi nazionali e regionali:
L. Nazionale 9 dicembre 1998 n. 431 "Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo", art. 11;
L. Regionale 14 gennaio 2000, n. 2

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.