Stampa

Compostaggio domestico

Postato in Ecologia e Protezione Civile

Da sempre le considerevoli quantità di materiale organico prodotte dalla fotosintesi delle piante vengono decomposte dall'attività degli organismi viventi e si depositano sul terreno formando humus.

Questi processi che avvengono in natura possono essere riprodotti in forma controllata ed accellerata. Il compostaggio domestico è una attività ad alta resa ambientale, in quanto consente di trattare direttamente alcuni rifiuti prodotti dal Cittadino senza immetterli nel circuito della raccolta dei rifiuti porta a porta.

Questa tecnica permette, partendo dagli scarti organici presenti nei rifiuti domestici, di ottenere il COMPOST ossia una sorta di concime naturale che può essere utilizzato come fertilizzante per la terra di giardini, orti e vasi di fiori.

Il compost viene prodotto introducendo tutti gli scarti e i residui di tipo organico (quindi biodegradabili) all'interno di uno speciale contenitore, di forma e volumetria variabili, chiamato COMPOSTIERA, il quale, posizionato in giardino o nell'orto, direttamente a contatto con il terreno, in un luogo ombreggiato e facilmente accessibile, ci aiuta a riciclare i rifiuti organici.

Tutti i cittadini che ne faranno richiesta (da inoltrare in Comune all'ufficio tecnico su apposito modulo), ed in particolare a coloro che curano il giardino o coltivano con passione l'orto, verrà data in comodato d'uso gratuito una compostiera, dalla capacità di circa 400 litri da posizionare in giardino, previa sottoscrizione, da parte del cittadino, di una lettera di impegno.

La consegna della compostera avverrà in base alla disponibilità a magazzino della stessa. 

La compostiera dovrà essere restituita all'Amministrazione Comunale in caso di trasferimento di residenza in altro comune.

L'utilizzo della compostiera consentirà al cittadino di ottenere una riduzione del 10% sulla tassa raccolta rifiuti.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (modulo richiesta compostiera.pdf)modulo richiesta compostiera.pdf 197 Kb

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.